LA NOTTURNA 11 Ottobre 2014

Stampa

Sabato 11 ottobre è in programma l’annuale gita notturna con il ritrovo di partenza, alle ore 14.30, a Case Nuove di Ceciliano presso il bar pasticceria Gustolandia.

Partenza alle ore 15.00. In questa edizione il percorso si sviluppa nel Valdarno aretino e andremo alla scoperta dell’originale Museo della Casa Contadina all’interno della Fattoria La Vialla in Meliciano.

Il museo mostra l’organizzazione e la specializzazione funzionale della dimora rurale tipica del basso Casentino, attraverso la ricostruzione degli ambienti più significativi per il lavoro e la vita domestica. Dalla stalla alla cantina, dalla cucina alla camera da letto, la visita si snoda attraverso gli oggetti domestici e gli strumenti di lavoro tipici della vita contadina e del sistema mezzadrile del contado aretino. Le visite al museo sono guidate dal curatore della collezione che, attraverso aneddoti, storie e ricordi personali ridona vita agli oggetti esposti trasformando la visita in un vero e proprio viaggio nello spazio e nel tempo.

Dopo di che, alle 16.30, proseguiremo sulla strada Setteponti verso l’incantevole Borgo di Poggitazzi dove, dopo la visita, degusteremo i prodotti locali.

L’antica fattoria di Poggitazzi è situata in posizione dominante nel caratteristico territorio delle Balze, lungo un percorso di origine etrusca che attraversa il Valdarno. I primi insediamenti risalgono all’epoca longobarda ed avevano scopo difensivo-militare. L’antica fortificazione ghibellina appartenne alla famiglia dei Pazzi, finché nel 1288 Uberto de’ Pazzi lo cedette ai Fiorentini di parte guelfa che la ricostruirono, ampliarono e la affidarono a Maffeo di Francesco da Sommaja, notaio fiorentino, dalla cui attività deriva il cognome "de’ Libri" attribuito alla sua famiglia e lo stemma gentilizio (tre libri rilegati e chiodati in campo chiaro). Dal 1300 la famiglia Libri realizza ampliamenti e ristrutturazioni e completa la cappella dedicata a S. Antonio Abate sul piazzale a sud rispetto a tutto l’insediamento; su un lato si legge ancora la lapide posta nel 1489 per un restauro compiuto da Paolo di Maffeo de’ Libri. La famiglia Libri si è tramandata nei secoli la proprietà e la cura della "Casa e Palazzo di Poggitazzi" come nel ‘500 si indicava il complesso della villa e fattoria, lasciando con i suoi membri traccia nella vita culturale e amministrativa di Firenze. Il nucleo centrale della tenuta è costituito attualmente da tre corpi principali collegati tra loro da sotterranei e, all’esterno, da cortili e corridoi delimitanti anche i due giardini: uno più grande ed antico, ripristinato con i materiali originari, ed uno più recente, di impianto ottocentesco. Probabilmente il corpo di fabbrica nord-occidentale, il più recente di tutto il nucleo, fu riedificato agli inizi del ‘700, secondo la tipologia della villa toscana di quell’epoca, che a sua volta deriva dai canoni architettonici codificatisi tra il ‘500 e il ‘600. Ulteriori ampliamenti ed abbellimenti come soffitti a cassettoni ed affreschi vengono aggiunti nella seconda metà dell’ottocento quando la proprietà di Poggitazzi viene portata in dote da Melania Libri Graziani per le nozze con Giovanni Magherini, ed è in questo periodo che viene riordinata e riqualificata l’ attività agricola soprattutto per la produzione di vino e olio.

Infine, alle 19.00, una bella guidata verso Bucine, la Val d’Ambra, l’ascesa a Palazzuolo e quindi l’arrivo al Castello di Gargonza dei Conti Guicciardini dove concluderemo la gita con una succulenta cena nella veranda panoramica del relativo ristorante. Vi aspettiamo numerosi!

Joomla Templates Free. Copyrigth CLUB IL SARACINO
Copyright 2012

©